Rovigo: giostre in mostra al Palazzo Roverella

giostre palazzo rovigo

I giochi, come anche i lunapark, nel corso degli anni hanno subito numerose trasformazioni, che in un certo senso sono andate di pari passo con i cambiamenti della società odierna.

Se negli anni Novanta per i bambini non c’era niente di più divertente di un giro sulle tazze o di una puntata nella casa dell’orrore, oggi i “Millennials” sono decisamente più esigenti, tanto che i parchi di divertimento, per soddisfare i loro gusti, hanno iniziato ad utilizzare sempre di più le nuove tecnologie nelle loro attrazioni.

Come si divertivano però i nostri nonni, e prima ancora di loro, i nostri bisnonni?

Due domande a cui i nostri lettori potranno trovare risposta visitando l’esposizione Giostre!, in mostra fino al 30 giugno 2019 al Palazzo Roverella di Rovigo, dove grazie ad immagini, fotografie, giocattoli originali e carillon, potranno scoprire quali erano le giostre più amate dell’Ottocento, cosa facevano i bambini (e gli adulti) nei primi anni del Novecento per divertirsi e quali erano i lunapark più rinomati degli anni Ottanta, fino ad arrivare ai giorni nostri e alla nascita dei primi parchi tematici.

Oltre a giostre e a lunapark più o meno antichi, i visitatori potranno ammirare manifesti di feste di paese e sagre popolari che, al giorno d’oggi, sono considerate delle vere e proprie opere d’arte moderna e vedere molto da vicino alcuni “pezzi” più preziosi e che, circa cento anni fa, facevano parte di giocattoli o venivano giocati dai più piccoli, come cavalli a dondolo dipinti, organetti e carillon in stile Art Déco.

La mostra, organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo in collaborazione con il Comune di Rovigo e l’Accademia dei Concordi, è stata curata da Roberta Valtorta insieme a Mario Finazzi.

Parlando proprio di Giostre!, il presidente della Fondazione, il professor Gilberto Muraro, ha dichiarato che il Polesine è da sempre terra di giostre e di giostrai “Le giostre realizzate qui sono destinate non solo ai parchi di divertimento, ma anche agli spettacoli viaggianti.

La nostra mostra si collega idealmente con il Museo della Giostra e dello Spettacolo Popolare di Bergantino: il museo infatti esplora tutti i lati del passato, mentre la mostra Giostre! rilegge il tema delle giostre soprattutto in chiave sociale, affidandosi non solo ai fotografi, ma anche ai grandi artisti che le hanno ritratte nelle loro opere.”

Per maggiori informazioni vedi http://www.palazzoroverella.com/mostra/giostre/

Di Francesca Orelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...