Giza: gli egittologi svelano gli interni di una spettacolare tomba risalente a 4400 anni fa

 

giza tomba 4400 anni fa

Gli archeologi del Ministero delle Antichità egiziano hanno svelato gli interni straordinari di una tomba risalente a 4400 anni fa situata nel sito funerario di Saqqara, a sud del Cairo, nel Governatoriato di Giza.

La tomba, scoperta a dicembre 2018, secondo gli egittologi apparteneva a Khuwy, un nobile dell’epoca, ed è stata edificata durante il regno della V dinastia.

Le pareti del sito sono decorate con geroglifici e iscrizioni che, nonostante siano trascorsi più di quattromila anni, hanno mantenuto i loro colori e la loro luminosità originale.

Mohamed Megahed, uno degli archeologi che hanno partecipato allo scavo, ha rivelato che la tomba di Khuwy è a forma di L, con un piccolo corridoio che conduce dapprima ad un’anticamera, poi ad una stanza più grande e decorata con immagini colorate che narrano la vita del nobile.

Il sito funerario di Saqqara, già l’anno scorso, era tornato al centro dell’attenzione delle squadre archeologiche a causa della grande quantità di nuove tombe rinvenute nella zona.

Sempre a dicembre 2018, nello stesso sito, era stata scoperta un’altra tomba, quest’ultima appartenente ad un sacerdote, con disegni che illustravano lui, la moglie e i suoi figli.

Il signor Waziri, capo dello scavo, parlando della tomba del nobile Khuwy ha aggiunto che, tra le scene rinvenute, ce n’erano anche diverse raffiguranti la produzione del vino e della ceramica, spettacoli musicale, scene di caccia e, dettaglio ancora più importante, la produzione di arredi funebri.

Si tratta di un ritrovamento unico nel suo genere, forse uno dei più importanti avvenuti nell’ultimo decennio, visto che la tomba risultava intatta e non depredata.”

Gli archeologi, entrati giovedì scorso (18 aprile 2019) nella tomba per rimuovere l’ultimo strato di detriti, hanno trovato al suo interno 5 alberi.

La tomba, alta 10 metri, presentava uno stato di conservazione “quasi perfetto” e, malgrado avesse 4400 anni, i colori apparivano vividi, come se i disegni fossero stati fatti soltanto pochi anni prima.

Risale al regno di Neferirkare Kakai, terzo re della V dinastia dell’antico Regno, che governò l’Egitto non molto tempo dopo che fu costruita la Grande Piramide di Giza.

Saqqara è stata la necropoli di Memphis, capitale dell’antico Regno, per più di due millenni.

Con la tomba di Khuwy, l’ultima della serie, le sabbie dell’Egitto hanno restituito quest’anno più di dodici scoperte antiche.

Di Francesca Orelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...