Il lato oscuro dell’informatica al Festival del Giornalismo 2019

hacking lato oscuro informatica

La nascita del World Wide Web non solo ha portato le persone ad avere accesso a miliardi di informazioni e di notizie in un colpo solo, ma anche all’esordio degli hackers e dei pirati informatici.

Queste figure, fin dalla loro comparsa, hanno affascinato i giornalisti, gli scrittori di thriller e i registi, sia per il mistero che le avvolge, sia perché, grazie a pochi click, sono in grado di penetrare all’interno di banche dati per rubare informazioni sensibili, di sconvolgere gli equilibri mondiali e di influenzare la politica.

Giovanni Ziccardi, professore associato dell’Università degli Studi di Milano e autore del thriller psicologico La rete ombra, in occasione dell’apertura del Festival del Giornalismo 2019 di Perugia, mercoledì 3 aprile 2019 terrà una conferenza dal titolo La guerra dell’informazione tra thriller e realtà: descrivere i lati oscuri della moderna società dell’informazione.

Durante l’incontro, che si svolgerà presso la sala Priori dell’Hotel Brufani dalle 09.00 alle 10.00, Ziccardi illustrerà alcune delle principali tecniche che i giornalisti, sia quelli in erba sia quelli esperti, possono adottare per descrivere alcune delle minacce più conosciute dell’era di Internet, come l’hacking, il cracking, la guerra dell’informazione, i crimini informatici e il furto dei dati, usando un tono inquietante, ma senza correre il rischio di cadere nell’inverosimile e nello scenario inventato.

Il relatore, nel corso del workshop, si soffermerà anche sull’importanza dell’analisi delle fonti, che spesso costituiscono la chiave di volta per cercare di comprendere i motivi che si nascondono dietro la maggior parte delle azioni criminali effettuate sulla rete, e sul confronto delle informazioni, importante non solo per portare alla luce alcuni degli aspetti più nascosti dei fatti di cronaca, ma anche per raccontare fedelmente ai propri lettori cosa passa nella mente degli hackers e quali sono le conseguenze che gli attacchi informatici possono avere nel contesto reale.

Il suo libro d’esordio, Hacker-Il richiamo della libertà, pubblicato da Marsilio Editore come La rete ombra e uscito nella collana I Nodi, aveva permesso ai lettori e ai semplici curiosi di entrare in un mondo ancora sconosciuto e di scoprire un altro volto dell’hacking, ben più ambizioso e lontano dai fini criminali: quello di manifestare il proprio dissenso contro governi liberticidi e votati al controllo dei comportamenti dei cittadini.

Di Francesca Orelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...